Giulio Turcato

100,00

Giulio Turcato

Superficie lunare, 1968
Acrilico e gommapiuma incollata su tavola
cm. 37,5 x 70

Pubblicato nel catalogo a cura di Daniele Crippa da De Chirico a Fontana “Gli anni d’oro di Montecatini Terme” 2012
Pubblicata in “Roma 60”, a cura di Eleonora e Francesca Tega, Galleria Tega, 2017, p. 71.
Pubblicato in: “Giulio Turcato”
Catalogo della mostra, a cura di Eleonora e Francesca Tega, Testo di Bruno Corà, Galleria Tega Milano 2019, p. 33 ill.

PREZZO PER I QUOTISTI 35.000

QUOTE TOTALI 350 DI € 100 CIASCUNA

205 disponibili

COD: 17052

La corsa alla conquista dello spazio suggerisce a Giulio Turcato dei lavori in cui la superficie della Luna si mostra densa di crateri, come in quegli anni comincia ad essere visibile grazie alle sonde sempre più ravvicinate che la raggiungono. La gommapiuma, su cui questi lavori sono realizzati, consente di riprodurre in piccolo il fantastico paesaggio lunare. Scrive Turcato: “uso la gommapiuma perché il suo crostone scabroso è pieno di avvenimenti nuovi e di meraviglia”